Quanto costa essere bambini?

il

Come già detto sono una mamma di due gemelli. Un maschietto ed una femminuccia.

Hanno 3 anni e l’altra sera mi è venuto in mente di portarli sulle giostre itineranti che vengono per le feste estive.

Ok…. Penso che farò prima a portarli a mirabilandia, stare due giorni in albergo, pranzare e tornare a casa e non fargli passare un paio di ore sulle giostre.

Per fortuna non erano molte quelle che loro potevano fare altrimenti avrei dovuto chiedere una dilazione del mutuo. Ad attirarli, subito, il famosissimo Bruco mela… Ci siamo andati tutti credo, ma pare che oggi sia una giostra per pochi.

Due bambini, ok… Ma pagano anche gli accompagnatori che nel mio caso erano due. Quindi 4 biglietti, 12 euro per due giri contati. Altro giro altra corsa. Hanno visto le molle. Il gioco fatto davvero da tutti. Peccato che adesso si calcola in base ai minuti. Ebbene per saltare su molle cosparse da umidità ci vogliono 3 euro a bambino per 5 minuti. E nel mio caso sono 6 euro. Il tempo che togli le scarpe e che iniziano ed ecco che vieni richiamato che il tempo è passato.

E mentre i bimbi corrono tra le luci ed i colori noi genitori iniziamo a valutare che forse era meglio comprare un gelato. Ok… Andiamo sulle mongolfiere.

Manco a dirlo, l’accompagnatore paga, se ci entra nei sedili con due bambini é bene altrimenti altri 4 biglietti dal modico costo di 12 euro.

E che fai ti lasci scappare l’autoscontro? Assolutamente no. Altri soldini per altri 3 minuti. E così nel giro di mezz’ora hai fatto fuori una 50ina di euro.

Penso che le escort prendano di meno. Troppo… Per un Italia dove il salario minimo è sempre più basso, dove le famiglie fanno a pugni per mettere in tavola il cibo, dove sempre più poveri si affacciano alla società pensare di privare i bambini di un gioco per loro ‘meraviglioso’ solo perché bisogna a tutti costi lucrare il più possibile è davvero squallido.

I bambini dovrebbero avere tutti gli stessi diritti… Quello fondamentale ad essere felici. Magari sarà banale la giostrina estiva, forse una cosa superficiale certo, ma noi abbiamo avuto la possibilità di andarci quando in un’Italia arretrata tutti avevano 1000 lire in tasca.

Essere bambini costa davvero tanto… Non lamentiamoci che non si fanno più figli, ma mettiamo le famiglie nella condizione di potersi prendere cura della prole senza sé e senza ma. Questa sarebbe davvero l’Italia del progresso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...